Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X

Cecilia Bruschi

Sono nata il 20 Aprile 1976 e oggi vivo e lavoro a Sangiustino (PG). Ho sempre amato il disegno, la fotografia e le arti visive in genere. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali nel 2004 mi sono avvicinata alla fotografia dapprima per passione poi come studio pratico e teorico dell´immagine.
Collaboro attualmente con la rivista mensile L´altrapagina di Città di Castello come redattrice e fotografa, il desiderio della scrittura mi ha accompagnato fin dall´infanzia.

Amo fotografare stando vicino alle cose e rischiando sempre il confronto. I grandangoli sono diventati, infatti, da qualche tempo la mia passione insieme al reportage. Grande ispirazione è da sempre il maestro Cartier-Bresson che con grande umiltà insegna che: “... per significare il mondo, occorre essere coinvolti nella scelta di quanto lasciamo fuori dall´inquadratura. é un atto che esige concentrazione, disciplina spirituale, sensibilità, comprensione per la geometria. Solo con grande economia di mezzi si arriva alla semplicità. Fotografare vuol dire tenere nel più grande rispetto se stessi e il soggetto...”.
Mi piace anche la fotografia di paesaggio e la natura in tutto il suo manifestarsi. Da qualche tempo ho avviato uno studio sulle ombre della città e delle persone. Ma le foto “culinarie” e la tecnica dello Still Life mi attrae particolarmente, tanto da aver scatenato un amore per i dettagli e le miniature.

Mi piace vivere la fotografia a tutto tondo ricercando sempre nuovi stimoli e desideri di creatività.
Spesso la “camera” diviene uno strumento per osservare le cose da un punto di vista inaspettato, una pausa di riflessione e ascolto che può durare un minuto o giorni interi. Un´interfaccia tra me e il mondo che mi permette di usare la testa, il cuore e gli occhi simultaneamente

In questa sezione puoi trovare: